Programmazione PHP Salmata e i tipi di tabelle

programmazione colle di nocera umbraProgrammazione PHP Salmata dichiara che MySQL é in grado di gestire diversi tipi di tabelle per immagazzinare i dati, questa peculiarità é realizzata usando diversi sistemi di gestione dati (in inglese storage engines) ognuno in grado di gestire un tipo particolare tabella, i quali si distinguono l’uno dall’ altro per alcune unicità, mentre alcune caratteristiche rimangono invariate per tutti. Ad esempio ogni database é rappresentato da una directory specifica all’ interno della datadir e path specificato e ogni tabella ha un file che ne descrive le caratteristiche e questo é valido sempre a prescindere dal sistema di gestione dati utilizzato. D’altra parte, chiarisce programmazione PHP Salmata, un sistema di gestione dati differisce da un altro ad esempio per quanto riguarda la gestione dei lock di riga e di tabella o per quel che riguarda la gestione dei deadlock (questi ultimi si verificano quando due o più query sono bloccate e non possono proseguire perché ognuna aspoetta la fine delle altre). Il sistema di gestione dati viene dichiarato al momento della creazione della tabella in base alle caratteristiche che esso offre. Per conoscere il sistema di gestione dati usato in una nostra tabella si possono usare le istruzioni SHOW CREATE TABLE nome_tabella o SHOW TABLE STATUS. Tradotto da programmazione PHP Salmata tutto questo ha un solo fine: utilizzare un tipo di tabella e quindi un tipo di gestione dati piuttosto che la concorrenza ha una incidenza diretta sulle performances del database. Possono anche essere utilizzate tabelle promisque in base alle esigenze del progetto. Per impostazione predefinita MySQL é settato su tabelle di tipo MyISAM. Abbiamno la possibilità di scegliere tra tabelli di tipo MyISAM, InnoDB, MERGE, HEAP. In uno dei tanti portali di Umbriaway Consulting approfondiremo caso per caso la tipologia di scelta.

JavaScript Gaifana e i pulsanti

java script gaifanaJava Script Gaifana e i pulsanti questi sconosciuti. Un pulsante é un elemento di un documento HTML sul quale si potrà fare clic per eseguire un’operazione, come schematizzato nel prospetto che JS Gaifana si appresta ad analizzare nei successivi paragrafi. La sintassi <INPUT non richiede un corrispondente tag di chiusura. Tyoe=”button” definisce il tipo di controllo in questo caso un pulsante. NAME=”nomePulsante” definisce il nome interno da assegnare al pulsante (utilizzato dal codice). VALUE=”etichettaPulsante” definisce il testo che dovrà apparire all’ interno del pulsante quando verrà visualizzato nella pagina web. onClick=”handlerText” codice che viene richiamato quando l’utente farà click sul pulsante. Quello che segue é un classico esempio indicato da JavaScript Gaifana per la definizione standard performante di un pulsante inserito in un modulo interattivo: <INPUT TYPE=”button” NAME=”pulsanteInfo” VALUE=”Richiesta Informazioni” onClick=”visualizzaInfo()”;>, In una delle prossime sedute di approfondimento tenute da JavaScript Gaifana verrano viste da vicino le caselle di controllo, un elemento che può essere attivato e disattivato.

Web Developer Colle S. Angelo e un veloce ripasso sul glossario del tecnico web performante

castello di colleLa struttura portante di un sito web viene definita Template, ma di fatto che cosa si intende con questo termine chiede l’aspirante novizio al guru web developer Colle S. Angelo. Lo schema o template o scheletro contiene le informazioni portanti strutturali per successive personalizzazioni.  Con una buona base e un ottima fondamenta le colonne progettuali si erigono sul sicuro evidenzia web developer Colle. S. Angelo. Ogni volta non vi sarà la necessità di scrivere il codice avendo sempre a portata di mano una base soggetta a successive variazioni.  Ok e TAG che cosa significa chiedono a web developer Colle. S. Angelo: marcatore. Ho sentito parlare di Tipo Mime ma che significa scrivono a web developer Colle S.Angelo. La risposta é tempestiva: trattasi dell’ acronimo di Multipurpose Internet Mail Extensions. I tipi MIME sono tipi standardizzati di file multimediali che possono essere trasferiti all’ interno della www. Alcuni esempi sono audio/x-wav, image/jpeg e text/html. Va bene adesso cortesemente ditemi che cosa si intende per URL: acronimo di Uniform Resource Locator, composto dal percorso di memorizzazione degli oggetti all’ interno della world wide web. Per Wizard si intende autocomposizione. Per transazione si intende una comunicazione tra programma chiamante e quello chiamato. Una transazione inizia quando si apre un canale di comunicazione e si conclude quando lo stesso canale viene chiuso. Può essere paragonato a un tipo di conversazione fra due programmi per computer. Ma che differenza ce sta tra un server normale e un server web chiede web developer Colle S. Angelo? A questa domanda risponderemo in uno dei prossimi spot tecnologici su uno dei tanti portali di Umbriaway Consulting.

Castello di Colle di Nocera Umbra e il DOM

colle di nocera umbraCastello di Colle di Nocera UMbra in questo post valuterà metodi e proprietà del DOM, lo scopo é quello di andare a manipolare i contenuti di un documento HTML. Castello di Colle chiede a a fini didattivi: ma che cosa é un nodo quando si fa riferimento al DOM? Si supponga che l’oggetto JavaScript myxmlDoc visto in uno degli script precedenti contenga il risultato della gara tra yacht. L’elemento del documento <race> racchiude due elementi di tipo <yacht> per questo si dice che ha due figli. In generale é possibile recuperare il numero di figli appartenenti a un particolare elemento fa notare castello di colle di Nocera Umbra, attraverso l’uso di un particolare elemento attraverso la proprietà childNodes.lenght dell’ oggetto. Poiché <race> é l’elemento del documento, si trova in cima alla gerarchi tra gli oggetti e si fa riferimento ad esse semplicemente con la variabile myxmlDoc.childNodes.lenght; é anche possibile stabilire le informazioni riguardanti i singoli figli allegando il numero di nodo tra parentesi:

myxmlDoc.childNode(0)

Questa riga approfondisce Colle di Nocera Umbra, si riferisce al primo elemento <yact> che appare nel documento. Da notare come anche per tutti gli altri linguaggi di programmazione che il numero zero é il primo elemento da estrapolare, 1 il secondo e così via. Ma é possibile verificare la presenza di figli per un particolare elemento chiede Castello di Colle di Nocera Umbra. Si tramite il metodo hasChildNodes();

myxmldoc.childNodes(1).childNodes(0).hasChildNodes()

restituisce false perché l’elemento <name> all’ interno di quell’ elemento <yacht> non ha figli.

Con la proprietà tagname possiamo trovare il nome di un tag associato a un particolare elemento:

myxmlDoc.childNodes(0).childNodes(1).tagname

la riga precedente restituisce nella nostra struttura dei dati xml visti in una precedenti lezione sui portali Umbriaway restituisce skypper. Come faccio invece a ottenere gli attributi da un elemento? Il metodo getAttribute(“AttributeName”) può essere utilizzato per restituire i valori degli attributi per un particolare elemento:

myxmldoc.childNodes(0).getAttribute(“raceN”)

questa riga restituerà il metodo corrispondente. Castello di Colle di Nocera Umbra chide infine: la proprietà text può essere utilizzata per restituire i contenuti di un particolare elemento? Certamente:

myxmldoc.childNodes(0).childNodes(1).text

restituisce il nome corrispondente.

In una delle prossime sessioni di allenamento all’ interno del training Umbriaway Consulting approfondiremo meglio queste tmatiche legate al Topic messo in evidenza da Castello di Colle sulla restituzione dei dati come XML.

II OPEN SCACCHI Città di Terni 18-19-20 Novembre 2016

FEDERAZIONE SCACCHISTICA ITALIANA
DELEGAZIONE REGIONALE UMBRIA DELLA F.S.I.
SOCIETA’ DILETTANTISTICA SCACCHI TERNI “ORLANDI FURIOSI”

ORGANIZZANO:

SEDE di GIOCO : CAOS Viale Luigi Campofregoso n° 98, Terni

BANDO – REGOLAMENTO – REGULATION – REGELN – REGLEMENT – REGLAMENTO

open_terniPossono partecipare al torneo giocatori italiani e stranieri. Tutti i giocatori italiani e gli stranieri residenti in Italia devono essere in possesso della tessera F.S.I 2016, oppure sottoscriverla in sede di Torneo, tutti i giocatori stranieri privi di FIN (FIDE Identity Number, l’identificativo FIDE) dovranno farne richiesta alla propria federazione prima di iscriversi al torneo. Le variazioni Elo Fide ed Elo FSI sono regolate dalle norme FIDE ed FSI in vigore alla data del Torneo. Per quanto non contemplato dal presente Bando-Regolamento valgono le norme del Regolamento Internazionale FIDE vigenti al momento della manifestazione. L’iscrizione comporta l’accettazione di quanto esposto nel Bando-Regolamento e di eventuali modifiche apportate per il buon esito della manifestazione o per cause di forza maggiore. Nella sala di gioco è vietato fumare e tenere accesi i telefoni cellulari. L’organizzazione declina ogni responsabilità per danni a cose o persone che dovessero verificarsi antecedentemente, durante o successivamente allo svolgimento della stessa.

OPEN A (aperto a tutti)

OPEN B Under 1600

-Aperto a tutti , italiani e stranieri equiparabili, valido per le variazioni Elo FIDE ed Elo Italia

-Tempo di riflessione 90 minuti per finire la partita con incremento di 30” a mossa a partire dalla prima.

– Sistema svizzero per n. 5 turni

– Turni di Gioco: 5

– Sede di Gioco : CAOS (Ex Siri) Viale Luigi Campofregoso n° 98, Terni

CONTRIBUTO SPESE ORGANIZZATIVE:

OPEN “A”

€ 45 ( € 40 per gli juniores sotto i 16 anni e Over 60 ) per le iscrizioni al torneo pervenute entro il 12/11/2016

€ 50 (€ 45 per gli juniores sotto i 16 anni e Over 60 ) per le iscrizioni al torneo non pervenute entro il 12/11/ 2016

G. M. , M.I. e MF iscrizione gratuita
OPEN “B”

€ 40 ( € 35 per gli juniores sotto i 16 anni e Over 60 ) per le iscrizioni al torneo pervenute entro il 12/11/2016

€ 45 (€ 40 per gli juniores sotto i 16 anni e Over 60 ) per le iscrizioni al torneo non pervenute entro il 12/11/ 2016

– La chiusura delle iscrizioni è fissata al 18 novembre 2016 alle ore 15

– In nessun caso l’importo dell’iscrizione versata verrà restituita
IL VERSAMENTO DELLE QUOTE DI ISCRIZIONE DEVE ESSERE EFFETTUATO:

Scacchi Terni “Gli Orlandi Furiosi” IBAN :
IT/62J/05387/14400/000002369082 BPER BANCA FIL. TERNI

Preiscrizioni al sito : http://vesus.org/festivals/iideg-open-citta039-di-terni/
CALENDARIO DI GIOCO DEL TORNEO

Sorteggio 18/11/2015 – ore 16,00

1° turno 18/11/2015 – ore 16,30

2° turno 19/11/2015 – ore 09,30

3° turno 19/11/2015 – ore 15,30

4° turno 20/11/2015 – ore 09,30

5° turno 20/11/2015 – ore 15,30

Premiazione 20/11/2015 – Circa un ora dopo la fine del torneo
Si precisa che gli orari stabiliti dal calendario del Torneo sono tassativi e implicano il loro rigoroso rispetto.
L’organizzazione si riserva di apportare tutte le modifiche che ritenesse necessarie per il buon esito della manifestazione.
RIMBORSI SPESE (OPEN A)

1° classificato € 250,00 b.a.+ Trofeo + T-Shirt “II Open citta’ di Terni”

2° classificato € 180,00 b.a.+ Trofeo + T-Shirt “II Open citta’ di Terni”

3° classificato € 120,00 b.a.+ Trofeo + T-Shirt “II Open citta’ di Terni”

4° classificato € 70,00 b.a.+ Trofeo + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

5° classificato € 50,00 b.a.+ Trofeo + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”
RIMBORSI SPESE FASCIA ELO

Premio “Orlando Orlandella ”
……. per la partita più bella!! Targa in ceramica

1° classificato della Fascia Elo compresa fra (1800 – 2000):
€. 50,00 b. a. Prisma + Attestato incorniciato + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

2° classificato della Fascia Elo compresa fra (1800 – 2000):
Attestato incorniciato + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”
1° classificato della Fascia Elo compresa fra (1600 – 1799)
€. 40,00 b. a. Prisma + Attestato incorniciato + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

2° classificato della Fascia Elo compresa fra (1600 – 1799):
Attestato incorniciato + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

1° classificato della Fascia Elo Under 1600 :
€. 20,00 b. a. Prisma + Attestato incorniciato + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

2° classificato della Fascia Elo Under 1600:
Attestato incorniciato + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

1° classificato degli UNDER 16
€. 30,00 b. Prisma + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”
1° classificato OVER 60
€. 30,00 b. Prisma + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”
1° classificato femminile
Attestato incorniciato+ T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”
RIMBORSI SPESE (OPEN B)

1° classificato € 120,00 b. a. + Trofeo + T-Shirt “II Open citta’ di Terni”

2° classificato € 80,00 b. a. + Trofeo + T-Shirt “II Open citta’ di Terni”

3° classificato € 50,00 b. a. + Trofeo + T-Shirt “II Open citta’ di Terni”

4° classificato € 30,00 b. a .+ Trofeo + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

5° classificato € 20,00 b. a. + Trofeo + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

RIMBORSI SPESE FASCIA ELO

1° classificato della Fascia Elo compresa fra (1500 – 1600):
€. 30,00 b. a. Prisma + Attestato incorniciato + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

2° classificato della Fascia Elo compresa fra (1500 – 1600):
Attestato incorniciato + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”
1° classificato della Fascia Elo Under 1500 :
€. 20,00 b. a. Prisma + Attestato incorniciato + T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

2° classificato della Fascia Elo Under 1500 :
Attestato incorniciato + T-Shirt “II Oen Citta’ di Terni”

1° classificato femminile

Attestato incorniciato+ T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”
1° classificato OVER 60 T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

1° classificato degli UNDER 16 T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

1° classificato degli UNDER 14 T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”

1° classificato degli UNDER 12 T-Shirt “II Open Citta’ di Terni”
– I premi sono indivisibili, non cumulabili e devono essere ritirati all’atto della premiazione.
– In caso di ex aequo, spareggio tecnico BHZ
* I premi di fascia Elo vengono garantiti se all’interno di ciascuna fascia di competenza ci sono almeno 4 partecipanti.

NOTIZIE UTILI

Per informazioni e convenzioni alberghiere contattare il 347/3154178

L’organizzazione si riserva la possibilita’ di aumentare i premi qualora lo ritenga possibile.

OMOLOGAZIONE:

Il torneo prevede variazioni Elo Italia e Elo Fide, sarà omologato presso la F.S.I. e presso la
F.I.D.E. Tutti i giocatori stranieri sprovvisti di ELO FIDE dovranno esibire la documentazione del proprio
punteggio nazionale. In caso di ex aequo in classifica generale sarà adottato il sistema di spareggio tecnico
BHZ. Per quanto non contemplato nel presente bando, valgono le norme del regolamento Internazionale
FIDE e del regolamento FSI vigenti al momento della gara.
– Il giocatore che raggiungerà la scacchiera con oltre 45 minuti di ritardo sull’orario d’inizio stabilito per la sessione di gioco perderà la partita.
– L’iscrizione al torneo implica l’accettazione incondizionata e totale di quanto esposto nel presente
bando al quale l’organizzazione si riserva di apportare le modifiche che si rendessero necessarie per il buon esito della manifestazione.
– L’organizzazione declina ogni responsabilità per danni a cose o persone che dovessero verificarsi prima, durante o dopo la manifestazione.
– La partecipazione al torneo sottintende il consenso di ogni giocatore al trattamento dei dati inclusa l’eventuale pubblicazione dei dati personali. Per i minori tale consenso è dato dai genitori o da chi esercita la potestà genitoriale.
ORGANIZZAZIONE TORNEO : Terni Scacchi “Gli Orlandi Furiosi”

I premi per il II° Open citta’ di Terni (Trofei e Targhe ricordo) saranno commissionate al Centro Leonardo e all’ Associazione “Le mani in carta” unendo quindi l’ aspetto sociale a quello culturale e sportivo.

www.terniscacchi.it

Preiscrizioni al sito: http://vesus.org/festivals/iideg-open-citta039-di-terni/

Produzione multimediale Umbria e le caratteristiche tecniche dei FORM, validazione in JavaScript

javascript-colle-di-nocera-umbra Produzione multimediale Umbria parlerà in questo post della coppia di marcatori <FORM> </FORM>. Parlaimo di un oggetto tra i più importanti dell’ HTML perché consente l’interattività con l’utente attraverso uno scambio di dati tra client e server. Java Script contribuisce a migliorare notevolmente la funzionalità dei moduli attraverso il controllo di validazione. Il processo sottolineato da produzione multimediale Umbria é chiaro: i dati immessi vengono recuperati con la modalità GET o POST e processati dal server che restituisce un output come risposta. Ovviamente tutti i web designer sanno che il tag form va inserito all’ interno dei marcatori <BODY> e </BODY>. Innanzitutto bisogna dare un nome a questo modulo usando l’attributo NAME per esempio: <FORM NAME=”nomeModulo”>. In JavaScript l’accesso ai moduli avviene tramite l’identificatore document.nomeModulo. Tutti gli elementi del modulo, caselle di controllo, pulsanti di opzione, elenco di voci etc sono racchiusi all’ interno del tag <form> e </form>. L’oggetto FORM ha una serie di caratteristiche e di attributi ad esempio Name che abbiamo già visto, TARGET per definire una finestra di elaborazione che in assenza di specificazione é quella di default, ACTION dove andremo a scrivere la pagina di destinazione URLserver, METHOD con i parametri GET e POST che in assenza di specificazione di default prende get, ENCTYPE che definisce lo schema di codifica dei dati, onSubmit=”handlerText” che consente di richiamare il codice quando il modulo con i dati viene inoltrato. Ovviamente possono essere inseriti degli eventi su un pulsante proprio utilizzando le funzioni JavaScript ad esempio: <INPUT TYPE=”button” NAME=”calcolaPrezzo” VALUE=”Calcola adesso!” onClick=”calcolaPrezzo()”> che tradotto sta a significare quando schiacci questo pulsante mi calcoli il prezzo richiamando la funzione JavaSCript indicata. In genere con la coppia di marcatori e si delimitano quelle istruzioni che verranno poi richiamate nel corpo del documento <BODY>. Il marcatore <SCRIPT> prevede l’uso dell’ attributo language come fa notare produzione multimediale Umbria può essere inserito anche nel corpo del documento. JavaScript usa una logica di orientamento agli oggetti e quindi userà metodi e proprietà per perseguire un risultato finale. Un altro attributo importante per il tag <SCRIPT> e SRC che consente di richiamare il sorgente esterno di un file da eseguire nel documento.javascript-colle-di-nocera-umbra-1 Le modalità di inserimento per gli elementi di un modulo sono state visionate diamo adesso con produzione multimediale Umbria una rapida occhiata a quello che é il tag e che viene utilizzato per includere negli elementi componenti ACtiveX come Applet Java per esempio. Ovviamente questo tag avrà tutta una serie di attributi tipo la possibilità di definire le dimensioni in altezza e larghezza, la possibilità di identificare con ID univoca il componente ma anche la classe del componente con il CLASSID, allineamento verticale e orizzontale tenendo come riferimento la finestra. Il tocco finale saranno poi i vari parametri da includere in tutta la struttura definita sopra, corredati da valori specifici all’ interno dei tag <PARAM NAME=”LoopsX” VALUE=””> per esempio.

Clamoroso dai reporter di pianificazione straordinaria umbria: Moroni ha perso alle olimpiadi di Baku

Trattasi ovviamente di falsa notizia quindi degna di Facebook i nostri reporter si scusano per la bassa trovata qualitativa di marketing di pianificazione straordinaria in Umbria! Oggi con il Cile Moroni ha pareggiato in quarta scacchiera e chi ha scommesso per il suo uovo sul tabellone perdendo fior di euro con i bookmakers deve rivedere seriamente le sue posizioni: Moroni nono vuole seguire le prestazioni di A Rombaldoni che purtroppo oggi perdendo in seconda non ha consentito all’ Italia di volare di nuovo verso la zona alta della classifica, siamo sicuri che il nostro AR (non é una raccomandata) presto troverà il modo di ritornare performante. Ad oggi Vocaturo con una perfetta painificazione strategica piallava il suo forte avversario con mosse da ballerina silenziose, mentre in terza Brunello non riusciva a superare un avversario alla sua portata che prima raggiungeva una posizione vinta ma che nel prosieguo ha ripiegato fortunatamente in un finale pattante. Ancora una conferma che l’Italia c’è non c’era bisogno di scomodare pianificazione strategica in Umbria!

La capacità di relazione interpersonale secondo organizzazione Umbria.

Organizzazione Umbria sa bene che non si può non comunicare, anche senza avere letto i libri di psicologia di Paul Watzlawick.

organizzazione_umbria

La vendita é una forma di comunicazione fatta di silenzi e domande, di segnali paraverbali che influiscono sul risultato finale. Senza scomodare organizzazione Umbria un carattere estroverso può sicuramente aiutare ma alcune prese di posizione rispetto a un buon linguaggio verbale e consapevolezza del linguaggio del corpo possono fare la differenza. La negoziazione é fatta di risposte a obiezioni e livelli di presentazione preliminare, senza empatia comunicativa organizzazione Umbria finirebbe ko anche se nel suo skill sono presenti altre qualità. Saper condividere gli stati d’animi altrui é fondamentale non solo per organizzazione Umbria. Il nostro obiettivo di consulenti é aiutare e sostenere senza giudicare e formulare giudizi o prendere prese di posizione. Goleman definisce l’empatia la capacità di essere emotivamente l’altro. Di fronte all’ insicurezza di una obiezione il consulente cercherà di trasmettere autorevolezza e serenità. Come al solito segue la consueta autovalutazione tenendo presente che uno equivale al peggio:

1. capacità comunicative
2. empatia verso l’interlocutore

La formazione di Umbriaway Consulting: PHP 2

HTMLWeb Design Umbria nell’ ottica di un rafforzamento del proprio skill affronta in questa seconda lezione su php una rapida panoramica sul linguaggio di marcatura ipertestuale HTML oggi evoluto in HTML5. Come detto HTML é un linguaggio di contrassegno ossia di descrizionedelle pagine web e non possiede di tutte quelle caratteristiche proiprie di un linguaggio di programmazione. E’ interpretabile unicamente dal browser. Nessuna variabile, ciclo, struttura o tipo di dati quindi. L’unica interazione con l’utente é quella offerta dai form o moduli che spedisce al server tramite request. Linguaggio di contrassegno per ipertesti é la traduzione dell’ acronimo. index2Essendo un linguaggio interpretato due browser diversi possono visualizzare in due modi diversi le stesse marcature. L’elemento caratterizzante é il <TAG> o targhetta di contrassegno. Gli elementi sono fondamentali nel testo, esempi sono testate, tabelle, paragrafi e liste. Un end tag si riconosce per la presenza dello slesh di chiusura <tag></tag>. Un documento HTML si compone di una intestazione o header con tag come head title e script di collegamento e il body il corpo del documento dove ci sono i contenuti visibili a schermo.

<html>

<head>

<title>Titolo della pagina…</title>

</head>

<body>

<!– Questo è un commento! –>

</body>

</html>

I tag in grassetto sono essenziali e caratterizzano l’identificazione della pagina HTML sui browser. Nell’ <head> si possono inserire tutte quelle info descrittive che servono anche a posizionare meglio la pagina sui motori di ricerca:

<head>

<meta charset=”utf-8″>

<meta name=”description” content=”Umbriaway il sito leader della formazione”>

<meta name=”keywords” content=”html wml xml smil javascript js dhtml xhtml vbscript coldfusion photoshop paint shop pro risorse webmaster webdesigner flash grafica css applet java asp cgi”> <title>Umbriaway Consulting the best</title>

</head>

indexLe keywords (a seconda del webmaster) compaiono separate da virgola, da punto e virgola, oppure senza alcun segno di interpunzione. Il body ha diversi attributi tipo background e bgcolor altri parametri sono link, vlink e text, ad esempio <BODY TEXT=”CYAN”>. Il testo si può foirmattare con tag di intestazione che vanno dal più grande <H1> al più piccolo <H6>. I paragrafi nel testo sono marcati con il tag <P> e </P> dove si possono decidere gli allineamenti del testo con l’attributo ALIGN. Con <BR> si va a capo. Per creare linee sulla pagina si utilizza <HR> e non necessità del tag di chiusura e si possono settare attributi come align, color, noshade, size, width. Il famoso testo a scorrimento oggi é deprecato ma ai tempi d’oro pioneristici il <marquee> era molto utilizzato. Il testo ha molti tag di formattazione tipo <B>, <I>, <U>. Face, size e color sono attributi del tag <FONT>. Il DIV é molto importante e serve a strutturare le pagine, al suo interno si può decidere l’allineamento del testo con il solito attributo ALIGN. Il <center> si spiega da solo. Per inserire uno spazio si usa un carattere di ESPACE, &nbsp; con il punto e virgola finale. Il carattere apice e pendice hanno rispettivamente i marcatori <SUB> e <SUP>. Con <PRE> si ottiene testo preformattato. Gli ancoraggi servono per saltare da una pagina all’ altra ma con le LABEL anche all’ interno dello stesso documento. Per i collegamenti multipli si possono usare anche le mappe ipertestuali. Per consentire il download si usa sempre il tag ancora del tipo <A href=”file.zip”>file</a>. Con l’HTML si possono creare elenchi numerati e puntati o non ordinati. Esistono poi le liste di definizione con i tag <DL> che incorporano <DT> e <DD>. Gli elenchi si possono anche nidificare. Un ampia personalizzazione avviene con le tabelle oggi in via di estinzione e i tag tipo <table><tr><td> dove gli attributi cellspacing, cellpadding, border definiscono gli ingombri. Rowspan e Colspan uniscono le celle adiacenti in celle più grandi. Il gruppo di attributi align, valign, nowrap. Con <IMG SRC=”immagine.gif”> incorporiamo immagini e all’ interno possiamo definire gli attributi ALT, WIDTH, HEIGHT, BORDER, HSPACE, VSPACE. w3cL’attributo ALIGN anche qui é gestibile con espressioni tipo top, middle, bottom, left, right. I frame stanno scomparendo ma si gestiscono con il tag <IFRAME> dentro i <FRAMESET> e vari attributi attivi come scrolling, noresize, name etc. Oggetti multimediali come suoni, filmati e plug-in si possono incorporare con varie modalità secondo web design umbria ma non solo, molto diffuse sono ad esempio le APPLET JAVA. Ma la vera forza interattiva alla fine di questo rapido riassunto consiste nei FORM, gestibili con PHP, dove l’utente invia le sue richieste client side al server per chiedere informazioni o iscriversi a un corso di uncinetto. La validazione dei dati é molto importante e controllabile tramite PHP. Nella prossima sessione vedremo come acquisire competenze per inserire FORM gestendone eventi e azioni, gli elementi essenziali dei form, come selezionare gli oggetti giusti e saper gestire il flusso del codice per la gestione degli errori nei form. Vedremo quindi, le caselle di testo e le aree di testo, opzioni esclusive con radio button, opzioni multiple con i check box, i menu con le select option, i pulsanti reset-button-image-password-submit e per finire i campi nascosti! Ed ora un rapido riassiunto. Per creare un documento HTML metterò un tag <HTML> e </HTML> alla fine. Le due strutture principali sono <HEAD> e <BODY>. Esistono due tipi di ancoraggio, interno ed esterno. Quale comando permette di richiamare una pagina al posto di quella attuale in una nuova window usando come link l’immagine a.jpg? Risposta: <a href=”nuovapagina.html” target=”_blank”><img src=”a.jpg”></a>. I frame sono finestre indipendenti che possono contenere file HTML indipendenti tra di loro. Per creare una etichetta per un ancoraggio interno si usa una marcatura tipo: <A Name=”#etichetta”>. E concludiamo con un quiaz che spingerà tutti a studiare l’HTML più approfonditamente magari tramite le ultime novità del W3C, cosa produce il seguente tag <a href=”f2.html#abc” target=”b”>???

Web Design Umbria affronterà nella prossima sessione di consolidamento un tema cruciale, quello dell’ interazione con l’utente tramite i FORM che rappresentano un ponte di collegamento tra parte statica e dinamica!

Concorso letterario Rocca Flea lettere dal futuro, scadenza prorogata al 20/08/2016

premioroccaflea

Buone notizie per gli appassionati di scrittura creativa! La nona edizione del Premio Rocca Flea “Lettere dal Futuro”che era in scadenza il 15 luglio é stato prorogato al 20 Agosto 2016. Ecco in sintesi il regolamento visionabile sul sito Pro Tadino:

l’ associazione Turistica “Pro Tadino” in collaborazione con Accademia dei Romiti indice il Premio Rocca Flea IX edizione Concorso Nazionale di Narrativasul tema:  “Lettera dal futuro”

Premi

1° premio: 500 euro, opera in ceramica, soggiorno a Gualdo Tadino, attestato e pubblicazione dell’opera premiata

2° premio: opera in ceramica, soggiorno a Gualdo Tadino, attestato e pubblicazione dell’opera premiata

3° premio: opera in ceramica, soggiorno a Gualdo Tadino, attestato e pubblicazione dell’opera premiata

Premio giovane scrittore: opera in ceramica, soggiorno a Gualdo Tadino, attestato e pubblicazione dell’opera premiata

Altri riconoscimenti potranno essere assegnati ad opere meritevoli segnalate dalla commissione giudicante. Tutte le opere premiate e segnalate verranno pubblicate in un apposito volume.

Termine ultimo per la presentazione delle opere: 15 luglio 2016 prorogato

Per informazioni consultare il sito: http://www.protadino.it oppure contattare la segreteria del comitato organizzatore: premioroccaflea@gmail.com– tel.075/9150263,3294441773

Premio “Rocca Flea” – Regolamento

1.

DESTINATARI: La partecipazione al concorso è aperta a tutti, senza limitazioni di età o cittadinanza. Sono ammessi anche concorrenti minorenni. Il premio giovane scrittore è riservato ai concorrenti che non abbiano superato i 25 anni di età.

2.

REQUISITI DEGLI ELABORATI: Il tema della nona edizione del Premio Rocca Flea è

“Lettera dal futuro”.

I concorrenti sono liberi di interpretare lo spunto nella maniera che riterranno più opportuna, consona alla loro sensibilità, ma restando, comunque, all’interno della traccia. La Commissione si riserva di escludere dalla fase finale le opere non attinenti, neppure in parte, con il tema. Sono ammesse solamente composizioni di narrativa in lingua italiana, anche già pubblicate, purché non premiate in altri concorsi; ciascun concorrente può partecipare al concorso con un numero massimo di quattro opere.

La lunghezza dei testi narrativi non potrà superare le 40.000 battute (spazi compresi).

3.

ISCRIZIONE: E’ prevista una quota di iscrizione di € 15 per i concorrenti maggiorenni ed € 10 per i concorrenti minorenni al momento della scadenza delle iscrizioni, da versare sul Conto Corrente Postale n. 78463312 intestato a: Il nuovo Serrasanta – Gualdo Tadino. Il versamento e la spedizione del relativo modulo di iscrizione, nonché delle opere in concorso, andranno effettuati entro e non oltre il 15 luglio 2016a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno. Ogni racconto in concorso dovrà essere spedito in sei copie.

La partecipazione al concorso con più opere non varia la quota di iscrizione.

Il versamento della quota è condizione indispensabile per la partecipazione: le richieste di adesione non accompagnate da corrispondente versamento saranno considerate nulle. Allo scopo, il concorrente dovrà allegare al modulo di iscrizione la fotocopia del bollettino postale attestante il pagamento. I concorrenti minorenni dovranno far apporre una firma di consenso alla partecipazione da parte di uno dei genitori o tutori legali.

4.

MODALITA’ DI CONSEGNA: Il plico raccomandato contenente le composizioni dovrà essere inviato alla sede del comitato organizzatore:

Premio Rocca Flea – Accademia dei Romiti

viale Don Bosco 68

06023 Gualdo Tadino (PG)

Si declina ogni responsabilità in ordine all’eventuale smarrimento o ritardo dei plichi.

Per agevolare il lavoro di composizione del libro è gradito il CD con il file del racconto in formato word, carattere Times New Roman, 12 pt, per l’eventuale stampa. Il CD, pur essendo vivamente raccomandato ai signori concorrenti, non costituisce né un titolo preferenziale, né un motivo di esclusione.

Al fine di garantire l’assoluto anonimato nei confronti della commissione giudicatrice, in nessuna parte dell’opera (in sei copie) dovrà essere indicato – pena l’esclusione – il nome del concorrente, né resa riconoscibile, tramite riferimento a fatti e personaggi particolari, la sua identità; all’interno del plico di spedizione, andrà allegata una busta, bianca all’esterno, contenente:

la dichiarazione di autenticità dell’elaborato eil modulo di iscrizione, compilato con le generalità, l’indirizzo, il recapito telefonico, l’indirizzo e-mail;

la fotocopia del versamento della quota d’iscrizione (l’eventuale firma del genitore o del tutore per i concorrenti minorenni) e un breve curriculum dell’autore di max 10 righe (facoltativo). All’arrivo, le opere e le corrispondenti buste verranno contrassegnate da un numero; le generalità dei concorrenti verranno comunicate alla commissione solamente dopo la conclusione delle operazioni di giudizio.

5.

VALUTAZIONI: Tutte le opere inviate saranno sottoposte al giudizio insindacabile di una Commissione che selezionerà gli elaborati finalisti.

Presidente di Giuria: prof. Antonio Pieretti, professore emerito dell’Università degli Studi di Perugia.

I membri di giuria, provenienti dal mondo dell’Università, della Scuola e dell’Editoria, rimarranno nell’anonimato fino alla chiusura dei lavori di valutazione degli elaborati.

6.

PREMIAZIONI: La premiazione avverrà a Gualdo Tadino nel mese diottobre 2016, presso il Museo civico Rocca Flea, secondo il programma che sarà visibile, dal mese di settembre, sui siti http://www.protadino.it e http://www.ilserrasanta.it.

I premi dovranno essere ritirati possibilmente di persona o da incaricato con apposita delega.

7.

VARIE: Il materiale inviato per il concorso non sarà restituito.

Gli autori premiati e segnalati concedono all’Associazione turistica Pro Tadino il diritto di pubblicazione delle opere senza chiedere alcun compenso; i concorrenti premiati avranno diritto ad avere 5 copie della pubblicazione a titolo gratuito.

Tutti i concorrenti, di cui l’opera risulterà tra le finaliste o segnalate dalla giuria e quindi pubblicate, avranno diritto ad 1 copia della pubblicazione a titolo gratuito.

Le notizie relative al concorso saranno pubblicate sui siti: http://www.protadino.it e http://www.ilserrasanta.it.

Per eventuali chiarimenti, i concorrenti sono pregati di prendere contatto con la segreteria organizzativa: e-mail premioroccaflea@gmail.com tel. 075/9150263 oppure 329 4441773.

L’invio degli elaborati implica l’accettazione delle presenti norme di partecipazione.

Dichiarazione di autenticità

Dichiaro che l’elaborato, gli elaborati (inserire titolo/i): ………………………………………………………..……………………………………………………………………………………………………………………………..…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

inviato/i al concorso nazionale di narrativa “Premio Rocca Flea” è stato/sono stati effettivamente prodotto/i dal sottoscritto

Data ___________________Firma ___________________________

Modulo di iscrizione

da inviare a: Accademia dei Romiti, viale Don Bosco 68, 06023 Gualdo Tadino, PG entro e non oltre il 15 luglio 2016 unitamente ad una fotocopia del bollettino postale attestante il versamento e delle opere in concorso:

Nome e Cognome …………………………… nato/a a ……………………………il ………..……residente a ……………………………………………………………………via ………………………………………………………… n° ………. CAP …………… prov. ……………telefono………………cell.……………e-mail……………………………….

si iscrive alla ottava edizione del Premio Rocca Flea ed allega fotocopia del bollettino postale attestante il versamento di euro 15 ÿ 10 ÿ ad Accademia dei Romiti.

Ho preso visione del concorso attraverso:
sito web / facebook / mail / pubblicità cartacea / stampa / informagiovani /

I dati richiesti nel modulo di iscrizione assumono il carattere di riservatezza previsto dalla legge 31 dicembre 1996 n° 675 e pertanto non verranno in alcun modo divulgati o ceduti a terzi dall’Associazione turistica “Pro Tadino” e dell’Accademia dei Romiti, le quali si impegnano ad utilizzarli esclusivamente per le pratiche relative a questa edizione del concorso o per l’eventuale invio dei bandi e dei regolamenti delle prossime edizioni del Premio “Rocca Flea” o di analoghe iniziative culturali.

Data ___________________ Firma ___________________________

Consenso di un genitore o tutore legale, se il/la concorrente è minorenne (al momento dell’iscrizione)

Io …………………………………………………, genitore/tutore legale del/della sopraindicato/a concorrente, do il mio consenso alla sua partecipazione al Premio Rocca Flea

Firma ……………………………………………………….