Ma il GM Suba degli anni ottanta era un pollo pazzesco?!

Problemi con il vantaggio di sviluppo nel senso che non riesci a sfruttare quei tempi in più che hai guadagnato per trasformare tutto in facile vittoria e in miniatura da copertina tipo Novella 2000? Guardare questa partita allora é un balsamo benefico, qui alle olimpiadi di Thessaloniki del 1984 il nero che é Portish offre doni ellenici per attirare il bianco (Suba) in una trappola mortale http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1114040 da qui il titolo: ma come ha fatto il bianco a vedere che collassava rapidamente dopo aver girovagato con la regina per tutta l’apertura? C’era una sorta di codice d’onore che ti obbligava ad accettare qualsiasi sacrificio finché non subivi una mazzata decisiva del tipo 20 … Td1 che probabilmente vedrebbero in molti ma che a Suba frastornato non gli é nemmeno saltata per la testa? E’ possibile che il GM Suba degli anni ottanta era un tizio che se magnava tutto perché era come San Tommaso, come per dire all’ avversario vabbè se adesso non cloncludi nulla adesso hai perso il finale. Peccato che spesso nelle partite citate l’avversario aveva con la sua posizione vincente l’ultima parola e replicava tra le righe a tono: “vabbè non sei arrivato alla ventunesima mossa caro bianco!”. Certo che Suba pur essendo un fortissimo giocatore di pigne altisonanti ne prendeva a bizzeffe tipo questa a cui ebbi il privilegio di assistere in diretta: http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1133965 dove dall’ inizio alla fine quel pazzo di uno slavo inizia a far precipitare chicchi di grandine sul collo della sua vittima sacrificale. Sempre citando questa famosa partita di Pinerolo del 1987 ricordo che nel dopo analisi ogni volta che Suba provava a replicare a qualche mossa aggressiva del bianco andando a mangiare materiale che sembrava gratuito, Velimirovic replicava bombardando le retrovie nemiche con veloci scacchi matti! Una giornata storta può capitare a tutti, ci sta e poi ricordiamo che Suba quei tempi piallava a manetta tutta una serie di personaggi dell’ agone scacchistico senza tante remore reverenziali, quello che fa veramente scalpore é tentare di rispondere alla domanda: ma come fai a prenderti delle pigne così … mitologiche?! 20…Td1 giocata da Portish alla cieca l’avevi completamente dimenticata? Guarda che ti retrocediamo a 3naz eh?! A onor del merito ricordiamo che Mihai Suba ha avuto un grande ruolo negli scacchi moderni, consultare https://en.wikipedia.org/wiki/Mihai_Suba e che molte delle combinazioni da lui subite venivano regolarmente riconsegnate ad altri fortunati agonisti, per esempio all’ indirizzo http://www.chessgames.com/player/mihai_suba.html ci troviamo numerose perle da lui messe in piedi nella sezione NOTABLE GAMES senza tanti grandi fuochi di artificio ma con tecnica sopraffina precisa e accurata, evidenzia Umbriaway Consulting.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...