Esperto digitale Umbria alle prese con le mosse da studio: perché Kortchnoi contro Spassky nella settima del match negli anni settanta gioco 30 h3 e vinse la partita?

reputation-brand-umbriaSiete pronti chiede esperto digitale Umbria? Siete caldi? Avete le varianti giuste per affrontare le grandi sfide della globalizzazione BCE attraverso una iperconnessione esasperata che vi lega ai contesti dell’ azienda, della famiglia, della bettola in cui scorre la vostra fragile esistenza? Siete in grado di curare la vostra authority letteraria e di amplificare la vostra REPUTATION BRAND? Dove vai se il santo graal non ce l’hai? Vero o falso fuffa o illuminazioni zen il tuo profilo é avvolto dai vapori delle scie chimiche? Sei avvelenato come un malsano altoforno dalle influenze complottiste del movimento sette litri o dalle discriminazioni razziali sui gatti? Come funzionano i social e come é possibile costruirsi una solida reputazione gestendo situazioni critiche migliorando la visibilità del proprio brand e diventare il miglior fenomeno Mentana del 2017 chiede ancora esperto digitale Umbria? Fai crescere la tua reputazione on line con i posto di Umbriaway Consulting seguici e scoprirai sul nostro network perché i risultati estratti dal motore di ricerca digitando il tuo nome sono abulici e privi di brillantezza. La privacy digitale é importante, così come operare delle rifiniture sulla tua vita virtuale staccata da quella reale. Che obiettivi ti prefiggi scrivendo le tue puttanate (o cose edificanti per lo spirito a seconda dei punti di vista) su FB? E’ solo perché é impossibile non comunicare come recita un famoso editto universitario sulla comunicazione? Insomma senza l’aiuto di un esperto digitale in Umbria ma non solo difficilmente potrai capire se la tua presenza in rete ha senso e perché esisti. Tornando agli scacchi giocati la Kortchnoi – Spassky giocata a cavallo negli anni 77/78 ha una curiosa situazione di gioco: il bianco ha un pericoloso pedone che sfrigola in c7 in attesa di una sognata promozione a un passo dalla settima traversa ma il nero non é stato a guardare e ha portato un pedone in d2 che controbilancia in apparenza gli squilibri. Problema del bianco difendersi dal matto sulla prima traversa dopodiché la minaccia tattica di far cadere il pedone d2 avversario ultradifeso esplode in un tripudio di concretezza, il nero deve abbandonare alla mossa 48. Andate in pace.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...